I numeri di Natale: un'attività ludico-didattica per le feste

I numeri di Natale: un'attività ludico-didattica per le feste

Anche quest’anno Babbo Natale è alle prese con le letterine degli elfi matematici. Lo scorso anno da loro aveva ricevuto un sacco di richieste assurde, ma lui se l’era cavata elegantemente regalando a tutti un bellissimo $25$. Quest’anno però non può riproporre lo stesso regalo e quando ha provato a chiedere alla Befana se poteva prendersi il suo giorno e regalare a tutti un simpatico $6$, lei ha risposto con un secco rifiuto. 

Lo scorso anno infatti la povera donna, intenerita dalle facce deluse degli elfi che non avevano ricevuto il numero chiesto nella letterina, aveva lavorato giorno e notte per trovare il numero desiderato da ogni elfo. Poi, per rendere più dolce la sorpresa, aveva preparato per ogni elfo un marshmallow con la forma del suo numero preferito, ma quando li aveva infilati nelle rispettive calze si erano tutti deformati! Gli elfi avevano comunque molto apprezzato il pensiero, ma quando quest’anno Babbo Natale era arrivato con l’idea di ripetere il trucchetto, per di più regalando proprio un $6$ a tutti, lei gli aveva risposto chiaro e tondo di no! 

Quest’anno quel pigrone avrebbe dovuto fare bene il suo lavoro e, per essere sicura che non trovasse altre scuse, la Befana gli aveva messo in mano un bigliettino in cui gli ricordava il numero preferito di ogni elfo.

Stando così le cose, il povero Babbo Natale si era messo, suo malgrado, a leggere le letterine. 

Tresauro aveva chiesto in regalo un numero che, sommato a quello ricevuto lo scorso anno, desse come risultato un numero intero divisibile per il suo numero preferito, Unetto sperava di ricevere un numero negativo che elevato al quadrato fosse minore del suo numero preferito e Duilio avrebbe invece voluto ricevere una frazione con denominatore $17$ e che fosse compresa tra il suo numero preferito e l’intero successivo.

Per quanto riguarda Minustre, a lui sarebbe piaciuto ricevere un numero con almeno tre cifre decimali dopo la virgola che, moltiplicato per un numero intero, desse il suo numero preferito. 

Zeroso quest’anno avrebbe desiderato tanto un numero che moltiplicato per se stesso tre volte fosse minore del suo numero preferito e Menuno chiedeva invece un numero con la virgola che moltiplicato per il numero ricevuto in regalo lo scorso Natale desse come risultato il suo numero preferito.

Infine, Dueneg aveva mandato una letterina piuttosto confusa da cui però si capiva che avrebbe voluto arricchire la sua collezione di numeri periodici con un numero periodico che, moltiplicato per $3$, fosse uguale al suo numero preferito. 

A questo punto, a Babbo Natale cominciava decisamente a far male la testa…

Per non rischiare che Babbo Natale deluda anche quest’anno gli elfi matematici, chiedete ai vostri studenti di aiutarlo! Per farlo, procuratevi sette scatoline, attaccateci sopra i nomi dei sette elfi matematici e posizionatele sulla cattedra. Dividete poi la classe in squadre di tre o quattro studenti e date a ogni squadra sette foglietti. Una volta trovati i numeri, ogni squadra li deve come prima cosa trascrivere sui sette foglietti (insieme al nome della squadra) e poi depositare nelle scatole destinate agli elfi corrispondenti. Vince la squadra che per prima inserisce (correttamente) i sette numeri nelle scatoline. 

Se il gioco vi è piaciuto, potete anche proporre il seguito: chiedete a ogni studente di scrivere su un foglietto il proprio nome e il proprio numero preferito. Associate poi a ogni numero una consegna (potete prendere spunto dalle richieste fatte dagli elfi oppure scatenare liberamente la vostra fantasia!) e assegnate a ogni studente un numero e una consegna, facendo attenzione che nessuno riceva il proprio numero preferito. Gli studenti, dopo aver trovato un numero che soddisfi la consegna, dovranno disegnarlo colorandolo e addobbandolo a tema natalizio. Potrete distribuire i disegni ai proprietari del corrispondente numero preferito durante l’ultima lezione prima della pausa natalizia, oppure assegnare l’attività per casa durante le vacanze di Natale (magari in collaborazione con l’insegnante di Arte o quello di Tecnologia) e poi premiare al rientro a scuola i disegni migliori!

Leggi anche

I numeri sono tutti uguali?
Polvere di stelle! Un’attività natalizia con gli origami
Le figure in un quadrato
Distanze al volo: un gioco per ripassare il teorema di Pitagora
Esercizi all’asta
$3.952.833$ secondi