Rientro a scuola... di orientamento

Rientro a scuola... di orientamento

Le lezioni sono ormai riprese e noi insegnanti siamo alle prese – tra le altre cose – con la correzione degli esercizi delle vacanze e i primi argomenti da ripassare. Quest’anno mi attendono due classi terze: i miei alunni dovranno affrontare grandi cambiamenti e soprattutto l’importante scelta della scuola superiore. Per questo, in accordo con le colleghe di Lettere, tra i compiti delle vacanze che dovrò correggere troverò una raccolta di dati riguardante le professioni cui aspirano i miei allievi.

Ogni alunno ha intervistato degli adulti che svolgono il suo lavoro preferito e in queste occasioni ha raccolto alcuni dati: le ore di lavoro giornaliere e settimanali, i giorni di ferie concessi, lo stipendio, il numero di persone con cui collaborano gli intervistati ecc. Questo ci permetterà un buon ripasso della statistica: la definizione delle variabili, la determinazione della popolazione, le frequenze relative e assolute, gli indici statistici (moda, media e mediana), le rappresentazioni grafiche (istogrammi e areogrammi).

Con questi risultati alla mano avremo la possibilità di individuare i lavori più richiesti e gli ambiti in cui questi si svolgono in modo da individuare alcune figure di riferimento del nostro territorio e invitarle per delle testimonianze dirette in classe.

Inoltre i miei studenti hanno dovuto scegliere un materiale di consumo che avesse a che fare con il lavoro dei loro sogni e hanno osservato l’andamento del suo prezzo nei mesi estivi. Hanno creato un foglio di calcolo con i prezzi rilevati nei tre mesi (giugno, luglio e agosto) e determinato gli aumenti e le diminuzioni percentuali da un mese all’altro ma anche a distanza di due mesi. Questo ci permetterà di ripassare la definizione di percentuale, le sue diverse rappresentazioni e il rapporto tra la variazione di prezzo e il prezzo iniziale. Svolgere questa raccolta di dati su un foglio di calcolo ha anche permesso ai miei alunni di esercitarsi con gli strumenti utili del computer e di utilizzare la mail (o la condivisione dei documenti) per comunicare con me.

Così potremo iniziare il lavoro di orientamento che dovrebbe portare a una scelta consapevole della scuola secondaria di secondo grado a gennaio 2020.

Leggi anche

Il valore strategico di questo nuovo anno scolastico
Il lavoro collaborativo per lo sviluppo del linguaggio e del pensiero matematico
Granelli di matematica
La cameretta al rientro… per ripassare
Statistica e probabilità in aiuto degli studenti
Amori impossibili: il gioco matematico perfetto per il ritorno sui banchi